EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Powered by Google TraduttoreTraduttore
06/09/2021
Nuovo studio: vaccino AstraZeneca correlato a disturbi emorragici
S. Pedrazzini S. Pedrazzini

Da uno studio nel Regno Unito si evince che i ricercatori hanno scoperto un collegamento tra il vaccino AstraZeneca  ed un  aumento del rischio di alcuni disturbi emorragici, noti come porpora trombocitopenica immunitaria.


I ricercatori dell'Università di Edimburgo, mediante un' analisi delle persone che hanno ricevuto una prima dose del vaccino AstraZeneca , hanno riscontrato un  aumento del rischio di un disturbo emorragico autoimmune noto come porpora trombocitopenica immunitaria .
La porpora trombocitopenica immunitaria è una malattia autoimmunitaria caratterizzata da piastrinopenia dovuta alla distruzione periferica delle piastrine e da un numero aumentato o normale di megacariociti midollari. La maggior parte dei casi è asintomatica; negli altri casi compaiono i sintomi caratteristici della trombocitopenia (petecchie, sanguinamenti delle mucose o della pelle, ecc.) e occasionalmente febbre dovuta alla reazione autoimmunitaria.
L'analisi  è stata pubblicata su Nature Medicine ed  ha anche riscontrato un aumento dei rischi di coaguli di sangue arterioso ed eventi di sanguinamento associati al vaccino fino a 27 giorni dopo la vaccinazione, con una maggiore incidenza nei giovani.
Nel Regno Unito, fino al 26 maggio, 61 persone sono  morte dopo aver sviluppato coaguli di sangue in seguito alla vaccinazione con il vaccino AstraZeneca.
L' Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari UK  ha inoltre registrato  348 casi di eventi tromboembolici maggiori con concomitante trombocitopenia ossia basso numero di piastrine.

 





LEAVE A COMMENT

Facebook Conversations

FOLLOW US