EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Powered by Google TraduttoreTraduttore
03/24/2021
Svolta Pfizer : avviato lo studio del farmaco orale e via endovenosa
S. Pedrazzini S. Pedrazzini

Pfizer  ha avviato negli USA  una sperimentazione di una terapia antivirale orale COVID-19

Pfizer  ha avviato una sperimentazione negli Stati Uniti di una terapia antivirale orale  COVID-19 che potrebbe essere prescritta ai pazienti al primo segno di infezione.

Pfizer,  che ha sviluppato il primo vaccino COVID-19 autorizzato con la tedesca BioNTech SA, ha affermato che in studi di laboratorio  il farmaco  antivirale ha mostrato una potente attività contro SARS-CoV-2, il virus che causa COVID-19.

Non solo : oltre ad essere  assunto per via orale il farmaco  dovrebbe prevenire anche da altri tipi di coronavirus. Ciò risolverebbe quindi anche il rischio di altre epidemie dopo quella in corso.
il Ceo di Pfizer, Albert Bourla  afferma “Siamo lieti di condividere l’inizio delle somministrazioni in adulti sani, nell’ambito di un trial di fase 1 che punta a valutare la sicurezza e la tollerabilità del nostro nuovo candidato antivirale orale contro le infezioni da Sars-CoV-2”.

Mikael Dolsten, Chief Scientific Officer e presidente Worldwide Research  Development and Medical di Pfizer,  ha inoltre dichiarato “Abbiamo progettato PF-07321332 come potenziale terapia orale che potrebbe essere prescritta al primo segno di infezione, senza richiedere che i pazienti siano ospedalizzati o in terapia intensiva . Allo stesso tempo un altro farmaco allo studio è  il candidato antivirale per via endovenosa di PFIZER,  che potrebbe essere una potenziale nuova opzione di trattamento per i pazienti ospedalizzati. Insieme, i due antivirali hanno il potenziale per creare un paradigma di trattamento che integra  nei casi in cui la malattia si manifesta”.

Dolsten inoltre fa riferimento all’importanza di avere un farmaco anche per altre epidemie che potrebbero accadere in seguito all’attuale “Considerato il modo in cui Sars-CoV-2 sta mutando e il continuo impatto globale di Covid-19, sembra probabile che sarà fondamentale avere accesso a opzioni terapeutiche sia ora che oltre la pandemia”.

Silvia Pedrazzini





LEAVE A COMMENT

Facebook Conversations

FOLLOW US