EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Powered by Google TraduttoreTraduttore
02/10/2021
EMA: vaccini Janssen e Vaxzevria - AstraZeneca provocano disturbi per la salute potenzialmente letali
Silvia Pedrazzini Silvia Pedrazzini

Venerdì 1 ottobre l'EMA ha tenuto una riunione del comitato ed ha concluso che i vaccini contro il Covid-19  Janssen (J&J) e Vaxzevria-AstraZeneca sarebbero collegati a tromboembolia venosa e trombocitopenia immunitaria con possibili conseguenze potenzialmente letali.


Ieri venerdì 1 ottobre, il comitato di valutazione dei rischi per la farmacovigilanza (PRAC) dell' EMA  ha concluso che l'uso del vaccino J&J è collegato alla coagulazione  sanguigna delle vene (tromboembolia venosa) e ad una condizione immunitaria che induce il sistema immunitario ad attaccare le piastrine nel sangue (trombocitopenia immunitaria). Vaxzevria-AstraZeneca è altresì collegato alla trombocitopenia immunitaria.
Pertanto, il regolatore dei farmaci dell'Unione Europea,  ha raccomandato di aggiornare il foglietto illustrativo del vaccino COVID-19 di Johnson & Johnson con le avvertenze per i due gravissimi disturbi di salute.
Il PRAC ha affermato che "Il tromboembolismo venoso è una condizione in cui un coagulo di sangue si forma in una vena profonda, solitamente in una gamba, un braccio o un inguine e può raggiungere i polmoni causando un blocco dell'afflusso di sangue, con possibili conseguenze potenzialmente letali".
Per quanto concerne la trombocitopenia immunitaria, il comitato ha invece dichiarato "l'uso dei vaccini J&J e AstraZeneca è collegato a una condizione immunitaria che induce il sistema immunitario del corpo a colpire le piastrine sane necessarie per la normale coagulazione del sangue. Livelli molto bassi di piastrine nel sangue possono essere associati ad emorragie e avere gravi conseguenze sulla salute".





LEAVE A COMMENT

Facebook Conversations

FOLLOW US