EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Powered by Google TraduttoreTraduttore
07/13/2021
UE bacchetta Malta: il divieto di viaggio ai non vaccinati è discriminatorio
Silvia Pedrazzini Silvia Pedrazzini

In seguito alla decisione di Malta di chiudere le frontiere ai non vaccinati l' UE si è espressa bacchettando Malta e definendo il divieto di viaggio discriminatorio per le persone non vaccinate.


Il  vicepremier e ministro della Salute di Malta Chris Fearne ha stabilito che  a Malta potranno entrare soltanto le persone che avranno completato il ciclo vaccinale da almeno 14 giorni. 
Immediata la reazione dell' UE infatti la Commissione Europea  ha denunciato l'azione intrapresa da Malta come discriminatoria.
Christian Wigand, portavoce UE,  ha affermato "Un certificato di vaccinazione non può essere un presupposto per l'esercizio della libera circolazione, questo è un principio fondamentale del regolamento sui certificati digitali COVID-19 dell'UE.
Qualsiasi misura che limiti la libera circolazione deve essere proporzionata e non discriminatoria".

“Temiamo che le misure possano discriminare le persone che non sono completamente vaccinate e abbiamo preso contatto con Malta e chiesto spiegazioni sulle misure. Solleveremo questo problema in una riunione di coordinamento degli Stati membri (IPCR).”
Si ricorda che  in Italia il Garante della Privacy aveva fortemente criticato la disciplina del green pass italiano " per le troppe informazioni contenute nel certificato, per l’indeterminatezza delle finalità del trattamento, per la scarsa tutela dei dati raccolti, perchè non era chiaro chi avesse potere di chiedere l’esibizione del pass e perche è chi controllava aveva accesso a informazioni riservate sullo stato di salute del titolare del certificato".
Il Decreto riaperture non definisce le finalità perseguite con il Covid Certificate, come invece richiederebbe l’art. 5.1.b del GDPR ossia "Principi applicabili al trattamento di dati personali".
Il caso di Malta deve essere un fatto da stigmatizzare  in quanto ciò che accade in molti paesi potrebbe accadere anche al nostro.

 

 





LEAVE A COMMENT

Facebook Conversations

FOLLOW US