EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Powered by Google TraduttoreTraduttore
10/09/2021
Vaccini, modificata la definizione: da "immunità" a "protezione" per non attribuire un'errata interpretazione sull'efficacia
Silvia Pedrazzini Silvia Pedrazzini

Il CDC ha variato la definizione di vaccinazione: fino al  9 settembre era  "immunità ad una specifica malattia" da oggi la parola "immunità" è stata modificata in " protezione"; tale modifica è stata apportata  in modo da far comprendere che il vaccino non è efficace al 100%.


Il CDC ha  recentemente cambiato  la loro definizione di vaccino e vaccinazione su una delle sue pagine web, affermando che la nuova definizione sia "più trasparente" e non possa essere fraintesa.
Gli stessi funzionari del CDC affermano che "Le definizioni precedenti avrebbero potuto essere "interpretate nel senso che i vaccini erano efficaci al 100%, il che non è mai stato il caso di nessun vaccino, quindi l'attuale definizione è più trasparente e descrive anche i modi in cui i vaccini possono essere somministrati".
Infatti la precedente versione di vaccinazione era  "l'atto di introdurre un vaccino nel corpo per produrre immunità a una specifica malattia". Ora, la parola immunità è stata cambiata in  protezione.
Anche il termine vaccino ha avuto una variazione. La definizione del CDC è cambiata da "un prodotto che stimola il sistema immunitario di una persona a produrre immunità a una malattia specifica" all'attuale "un preparato che viene utilizzato per stimolare la risposta immunitaria del corpo contro le malattie".
Il CDC sta effettuando la revisione dei termini in risposta all'efficienza degli attuali vaccini COVID-19 che non hanno efficacia al 100%.

 


  • VIA
  • Silvia Pedrazzini



LEAVE A COMMENT

Facebook Conversations

FOLLOW US