EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Powered by Google TraduttoreTraduttore
04/09/2021
Vaccino Pfizer-BioNTech: EMA indaga su casi di sindrome infiammatoria multisistemica
Silvia Pedrazzini Silvia Pedrazzini

L'EMA, il regolatore dei farmaci dell'Unione Europea, ha affermato che sta esaminando casi di infiammazione corporea (MIS-C) in relazione al vaccino Pfizer-BioNTech contro il COVID-19. 

L'EMA  ha affermato che sta esaminando casi di infiammazione corporea in relazione al vaccino Pfizer-BioNTech contro il COVID-19 ; in particolare sta esaminando un rapporto di un adolescente di 17 anni della Danimarca che in seguito all'inoculazione del vaccino Pfizer-BioNTech ha sviluppato la sindrome infiammatoria multisistemica(MIS-C ).
Il 19 agosto sono stati segnalati all' EMA cinque casi di sindrome infiammatoria multisistemica  dopo l'inoculazione del vaccino Pfizer,  un caso è stato segnalato con vaccino Johnson & Johnson e uno con il vaccino Moderna.
Inoltre l'Ema sta altresì indagando su casi di coaguli di sangue nelle vene, noti come tromboembolia venosa, in relazione al vaccino di Johnson & Johnson.
Secondo il CDC la  sindrome infiammatoria multisistemica  nei bambini è una condizione medica recentemente scoperta, in quanto inizialmente tale patologia era stata denominata sindrome infiammatoria multisistemica pediatrica ed aveva  sintomi simili alla malattia di Kawasaki e alla sindrome da shock tossico.
Bambini e ragazzi con  MIS-C possono avere febbre e vari sintomi tra cui dolore addominale, vomito, diarrea, dolore al collo, eruzione cutanea, occhi iniettati di sangue o sensazione di profusa astenia.


  • VIA
  • Silvia Pedrazzini



LEAVE A COMMENT

Facebook Conversations

FOLLOW US