EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Powered by Google TraduttoreTraduttore
30/06/2021
OMS interrompe la raccomandazione dei test agli asintomatici perchè inefficaci e costosi
Silvia Pedrazzini Silvia Pedrazzini

Aggiornamento delle linee guida in merito ai test per il Covid-19 sugli asintomatici : l'OMS  non raccomanda più i test alle persone senza sintomi facendo riferimento ai costi  e all' inefficacia degli stessi.


L'OMS ha aggiornato recentemente le linee guida sulle strategie da adottare per i test Covid-19 affermando "Il test diffuso su popolazioni asintomatiche, anche attraverso l'autotest non è attualmente raccomandato, sulla base della mancanza di prove sull'impatto e sull'efficacia in termini di costi di tali approcci e sulla preoccupazione che questo approccio rischi di distogliere risorse da indicazioni di test di priorità più elevata".
Le linee guida specificano inoltre che "i test dovrebbero essere diretti dove si prevede che abbiano il maggiore impatto sulla salute pubblica. Questo significa che tutti coloro che sono sospettati di avere COVID-19 in base ai sintomi dovrebbero avere la priorità per i test".
L'OMS ha altresì aggiornato le sue linee guida sull'uso dei test PCR. 
Con l'aggiornamento, la verifica di un caso COVID-19 può essere eseguita tramite un test dell'antigene anzichè tramite un test di amplificazione dell'acido nucleico (NAAT) come il test PCR ampiamente utilizzato "la NAAT è considerata uno standard di riferimento per la diagnosi dell'infezione da SARS-CoV-2".
L'OMS aveva già raccomandato da tempo agli  esperti di laboratorio e agli utilizzatori di dispositivi medico-diagnostici in vitro,  di non fare affidamento esclusivamente sui risultati del test PCR per diagnosticare il COVID-19. L'OMS raccomanda infatti di far riferimento ai risultati dei test PCR insieme alll'anamnesi sanitaria del paziente e ai fattori di rischio epidemiologico.

 


  • VIA
  • Silvia Pedrazzini



LEAVE A COMMENT

Facebook Conversations

FOLLOW US