EnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish
Powered by Google TraduttoreTraduttore
12/09/2021
Vaccino COVID-19 non raccomandato a bambini ed adolescenti: troppi gli effetti collaterali, anche FDA mette in guardia i genitori
Silvia Pedrazzini Silvia Pedrazzini

Il Comitato congiunto del Regno Unito per la vaccinazione e l'immunizzazione, ha raccomandato che non venga inoculato il vaccino ai bambini di età compresa tra 12 e 15 anni  a causa dei  troppi effetti collaterali; Public Health England conferma che  i bambini non vaccinati hanno meno probabilità di morire dopo aver contratto il COVID-19 rispetto agli adulti completamente vaccinati di tutte le fasce d'età. FDA mette in guardia i genitori. 


Secondo l'ultimo rapporto settimanale di Public Health England sulla sorveglianza del vaccino COVID-19, i bambini che non hanno ricevuto un vaccino COVID-19 hanno un rischio di morte inferiore dopo aver contratto il virus rispetto agli adulti vaccinati di tutte le fasce d'età.
Tale rapporto conferma quanto raccomandato dal Comitato congiunto del Regno Unito per la vaccinazione e l'immunizzazione.  Il comitato aveva raccomandato che ai bambini di età compresa tra 12 e 15 anni non venisse inoculato il vaccino in quanto i bambini potrebbero rischiare di sviluppare più effetti collaterali correlati al vaccino rispetto al rischio di contrarre il  COVID-19.
Inoltre  i ricercatori guidati dalla dottoressa Tracy Hoeg dell'Università della California, hanno analizzato le segnalazioni inviate al  Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) ed hanno riscontrato che gli adolescenti hanno maggiori probabilità di essere ospedalizzati per infiammazione cardiaca (miocardite, pericardite etc.) causata da vaccini, rispetto alla probabilità di essere ospedalizzati per aver contratto il COVID-19.
Persino  la Food and Drug Administration degli Stati Uniti ha messo  in guardia i genitori dal far vaccinare i bambini sotto i 12 anni ed ha aggiunto " i bambini piccoli stanno ancora crescendo e sviluppandosi, è fondamentale che vengano completati studi clinici approfonditi e robusti per valutare la sicurezza e la risposta immunitaria a un vaccino COVID-19 in questa popolazione".





LEAVE A COMMENT

Facebook Conversations

FOLLOW US